Strategia Digitale

Pensare oggi di usare il web per incrementare il volume di affari senza avere una Strategia Digitale può risultare in uno spreco di investimenti. La definizione di una Strategia Digitale riveste una importanza vitale per lo sviluppo del tuo business attraverso Internet, ovvero per acquisire contatti e trasformare i contatti in clienti. Come creare una Strategia Digitale? Partiamo intanto dall’adozione di un metodo, ed in particolare di un approccio circolare. Si parte col porsi tante domande quali:

 

Chi è il mio potenziale cliente?
Quali  necessità ha?
Come voglio posizionarmi?

 

Le risposte alle domande sono la base fondante della strategia. Si prosegue con la pianificazione e l’implementazione di strumenti web in grado di mettere in pratica la strategia. Funziona? Il successo di una strategia è decretabile dalla misura dei risultati ottenuti. Occorrerà sicuramente aggiustare il tiro, rivedere gli strumenti utilizzati e ripassare dal “Via” ponendosi nuovamente le domande. Ma cosa significa nel dettaglio tutto questo? Prosegui la lettura qua sotto…

Come creare una strategia digitale

Analisi

Come puoi pensare di vendere se non sai a chi vendere? Tantissimi imprenditori alla domanda “Chi è il tuo potenziale cliente” rispondono “Tutti”. Risposta sbagliata. Tu imprenditore devi avere un identikit per ogni tipologia di potenziale cliente. Se vuoi creare una strategia digitale, il profilo della tua “Buyer persona” deve essere il più completo possibile! Individuato il tuo cliente-tipo, tieni bene a mente un assunto di base: il cliente non compra per il gusto di comprare ma perchè ha bisogno di risolvere un problema. Quali problemi hanno i tuoi potenziali clienti? Sanno di averli?  Quali puoi risolvere? Intercetta quindi i bisogni dei tuoi potenziali clienti e non porti come un venditore ma come un individuo in grado di dare una risposta a un problema. Da questo punto in poi tutto comincerà ad avere più senso!

Implementazione

Nel creare una strategia digitale, la fase implementativa è quella dove si mettono in funzione tutti gli attrezzi: il sito web, la presenza social, la SEO, e tanti altri. Purtroppo per tantissimi ha rappresentato e rappresenta ancora il punto di partenza, ma non commettere anche tu questo errore: l’implementazione della tecnologia non è il punto di partenza, ma deve necessariamente essere preceduto da una fase di analisi! Chiarite le basi strategiche, l’impiego della tecnologia risulterà non solo più agevole ma anche di successo! Immagina di voler usare il web per incrementare il volume di affari, ma senza aver svolto una fase di analisi strategica: cosa fai? Crei a casaccio un sito web e una presenza social? Cosa comunicherai e a chi? Come comunicherai se non sai a chi ti stai rivolgendo? Svolta correttamente la fase di analisi avrai tutti gli elementi per decidere se revisionare il tuo sito web esistente o se crearne uno nuovo, decidere se implementare un sistema di email marketing oppure scegliere un diverso canale di comunicazione con i contatti e con i clienti, su quali social network essere presenti etc..

Misura Risultati

Hai mai sentito parlare di KPI? L’acronimo KPI sta per “Key performance indicator”, ovvero indicatore prestazionale. A che serve? Semplicemente a misurare l’efficacia delle azioni e soprattutto degli investimenti che si compiono. Rimane inteso che lo scopo finale di un investimento economico in una strategia digitale è l’incremento del business, ma questo potrebbe avvenire in un lasso di tempo prolungato, a medio-lungo termine, e per capire se si sta percorrendo la strada giusta è indispensabile monitorare i giusti indicatori che rivelano se si sta andando nella direzione giusta. Un esempio? Supponendo che la strategia digitale preveda un sistema di acquisizione di contatti mediante un post sponsorizzato su un social network e una landing page di raccolta contatti, ovvero un sistema di “lead generation”, sarà indispensabile tenere sotto controllo il “tasso di conversione” ovvero quanti visitatori lasciano il proprio contatto a fronte della visualizzazione della landing page ad esempio. Se il tasso di conversione dovesse risultare troppo basso, sarà necessario “aggiustare il tiro” magari individuando i punti deboli nella definizione del target o nei contenuti poco persuasivi della landing page.

Revisione

Questa è la fase, nell’approccio circolare di una strategia digitale, che da senso all’approccio stesso. In questa fase si capitalizzano i risultati raggiunti e si pianifica  una ottimizzazione degli strumenti impiegati. Creare una strategia digitale significa quindi non sono pianificare ed implementare gli strumenti tecnologici, ma anche prevedere delle modifiche a seguito dello studio dei dati ottenuti dal monitoraggio. Ad esempio, supponendo di aver rilevato un basso tasso di conversione nella landing page impiegata per la “lead generation”, tramite l’analisi di altri KPI si potrebbe ipotizzare una bassa efficacia nella struttura della landing page stessa o nei contenuti poco persuasivi. In questo caso una possibilità è quella di rivedere struttura e contenuti della landing page, implementarne una nuova versione e ripartire dal primo passo, ovvero validare la modifica ripassandola sotto la lente della fase di analisi. La modifica che si vuole implementare rispetta ancora i presupposti iniziali? Il potenziale cliente è sempre il medesimo? La modifica che si vuole introdurre risponde alle necessità dei potenziali clienti? Il linguaggio della nuova landing page che si intende implementare è coerente con la forma di comunicazione più adatta per chi ci arriverà?

Vuoi pianificare una Strategia Digitale?

Emilio Zucca web strategies
CONTATTAMI

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Privacy Policy . Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Ok